Solitudine e silenzio

Solitudine e silenzio

16 Giugno 2021 0 Di attvar

un po’ mi manca quel rivolgermi a l’estremo, massimo, e irraggiungibile raggiunto con le preghiere che io ho cercato con il ringraziamento.

Gran parte del mio tempo vissuto in intimità con me stesso ho rivolto pensieri a un superiore, immaginario Immaginato.

Ma la mia solitudine Vissuta in silenzio…è come la compagnia nel rumore.

Tutto passa, e ancora inizia.

Ha fine e inizio come tutto

E sapendo che altro sta per cominciare Immagino che qualcosa stia per finire

Inevitabile, ovvio, materia, tempo, luogo…

Ci fosse anche spirito o anima?

Interrogarsi non serve, quali risposte potrei ricevere?

Nessuna avrebbe senso

Più di quello che potrebbe dare a me ed al mio silenzio


Alla mia solitudine